Tempo di lettura:

La discesa in corda doppia – Un contributo di Ru Alberti

Attualmente la discesa in corda doppia è la metodologia più comune per la discesa da una cima, nel caso in cui non sia possibile un rientro a piedi. Tutti la conoscono, ognuno di noi la usa: ma realmente, quali sono i passaggi da eseguire?

Dopo i tanti messaggi ricevuti sul tema della sicurezza, abbiamo deciso di spendere qualche parola sulla discesa in corda doppia, pubblicando una foto originale scattata in un posto davvero speciale: Cima della Madonna.

Ci scrive Ru: “Attualmente la discesa in corda doppia è la metodologia più comune per la discesa da una cima, nel caso in cui non sia possibile un rientro a piedi. Di per sé la procedura è molto semplice. Una volta ben assicurati sulla sosta, si vanno ad unire le due corde, facendo un nodo all’estremità in modo da evitare di superare gli estremi delle stesse. Successivamente, le corde vengono radunate separatamente “a farfalla”, per evitare che si attorciglino. Infine, non si fa altro che lanciare le corde nel vuoto. Nel caso, invece, di una parete non ripida o in presenza di ostacoli come la vegetazione che mettano a rischio la discesa delle corde, le matasse vengono trasportate appese all’imbrago e vengono srotolate mano a mano.

La discesa in corda doppia - Un contributo di Ru Alberti - cima della madonna

Per la discesa si usa una longe -fettuccia- che viene legata all’anello di servizio dell’imbrago, per fare poi un nodo autobloccante (machard, prusik) attorno alla coppia di corde, per fissarlo poi sull’anello. In questo modo, anche se lo scalatore lascia la presa, il nodo lo blocca. Quindi, si prosegue passando le corde attraverso la piastrina (o secchiello, o reverso), e successivamente si va a staccare il moschettone di autoassicurazione dalla sosta, per iniziare la discesa. Con una mano si tiene il nodo auto bloccante, e con una lieve pressione verso il basso gli si impedisce di stringersi attorno alla corda principale; con l’altra mano, infine, si controlla la velocità della discesa stringendo la corda.

Continua a navigare