Tempo di lettura:

Falesie – Pietra Pizzuta – Sante Marie (AQ)

Quando le istituzioni pubbliche e i soggetti privati riescono a collaborare in maniera funzionale, il risultato è sempre un successo. In questo articolo, vogliamo accendere i riflettori sul progetto che ha portato alla nascita di una nuova falesia nella Marsica abruzzese: Pietra Pizzuta. Immersa nel verde della Riserva Naturale Grotte di Luppa, è ubicata a 1.200 mt di altezza nel comune di Sante Marie (AQ). Di recente spittatura, la parete conta una dozzina di vie che vanno dal 5b all'8a: si attende la fine dell'estate per le necessarie conferme!

La nuova Falesia di Pietra Pizzuta a Sante Marie (AQ) è una perla assoluta del territorio marsicano. Ubicata a 1.200 mt di altezza nel verde della  Riserva naturale “Grotte di Luppa.  Gode tutto il giorno di un ottimo sole grazie alla sua esposizione verso est.

L’area della Riserva, abbracciata dai monti Simbruini e Carseolani, è stata istituita nel 2005 con l’intento di valorizzare e proteggere un raro e prezioso patrimonio naturalistico. Il paesaggio dominante è quello tipico dell’Appennino Centrale e si estende all’interno del Comune di Sante Marie per una superficie di circa 435 ettari. A nord-est, il confine segue il tracciato della strada statale Tiburtina Valeria dove è ubicato il primo ingresso alla riserva, mentre a sud ovest il confine coincide con quello amministrativo del Comune di Sante Marie, delimitato dai rilievi di Colle Pagliare (1206 mt) e Pietra Pizzuta (1264 mt).

La falesia è nata grazie ad un piano di valorizzazione del territorio marsicano che mira a far crescere la comunità locale attraverso la cooperazione tra più soggetti, sia pubblici che privati. Nello specifico, il potenziamento dell’area è stato propugnato e finalizzato da Toto Capassi, alpinista abruzzese insieme al Comune di Sante Marie, che ha creduto  e finanziato il progetto . La spittatura ha avuto inizio lo scorso inverno ed è stata completata in Primavera.

La falesia innevata

La parete è ben visibile già dalla strada poco fuori dall’abitato di Sante Marie e si raggiunge a piedi attraverso un comodo sentiero CAI. Il percorso costa 15-20 minuti circa.

Gradi e vie

La recente spittatura della falesia ha fatto sì che fosse ufficialmente “inaugurata” il 24 giugno u.s. In questa occasione –grazie all’evento organizzato dai ragazzi della palestra “Zero Gravity” di Avezzano (AQ), confronta il nostro articolo – è stato possibile arrampicare su tutte le vie predisposte dal team di Capassi. Per quanto riguarda i nomi e i gradi delle vie, non sono stati ancora decisi in maniera definitiva. Ciò nonostante possiamo sottolineare due punti: il primo, che pur aspettando le conferme estive sentiamo di indicare che le vie vanno dal 5b all’8a. Il secondo punto, invece, rappresenta una certezza: solamente una di queste linee ha già un nome ed è dedicata alla Climber iraniana Nasim.

Avvicinamento

Guarda dove si trova su mappa con Climb.World

Da Roma: percorrere l’autostrada A24 e prendere o l’uscita “Carsoli-Oricola”, oppure la successiva “Tagliacozzo”.

Nel primo caso, alla prima rotonda prendere la quarta uscita direzione Carsoli, seguire la strada e alla rotatoria prendere la seconda uscita e continuare in direzione Avezzano lungo la Strada Statale 5 quater per circa 15km.

Nel secondo caso, invece, al primo bivio seguire le indicazioni per Tagliacozzo. Percorrere la Strada Statale 5 quater per 6 km circa.

Successivamente, dalla statale (in corrispondenza dell’ingresso a Sante Marie) svoltare a destra su “Via delle Dolomiti” e percorrerla fino alle indicazioni per la falesia (la strada diventa brecciosa allontanandosi dalle abitazioni).

Dopo circa 150metri di strada brecciosa c’è il parcheggio sulla destra. Proseguire a piedi sulla strada fino ad incontrare la freccia con le indicazioni della falesia. Abbandonata la strada l’avvicinamento è di circa 20min seguendo la segnaletica bianco rossa del CAI.

Da L’Aquila/Avezzano: prendere l’uscita Magliano dei Marsi e continuare in direzione Scurcola Marsicana/Tagliacozzo sulla via Tiburtina Valeria. In corrispondenza dell’ingresso a Tagliacozzo tenersi sulla destra sulla Strada Statale 5 Quater direzione Carsoli. Dopo circa 10 Km dalla statale (in corrispondenza dell’ingresso a Sante Marie) svoltare a sinistra su Via delle Dolomiti e percorrerla fino alle indicazioni per la falesia (la strada diventa brecciosa allontanandosi dalle abitazioni). 

Dopo circa 150metri di strada brecciosa c’è il parcheggio sulla destra. Proseguire a piedi sulla strada fino ad incontrare la freccia con le indicazioni della falesia. Abbandonata la strada l’avvicinamento è di circa 20min seguendo la segnaletica bianco rossa del CAI.

pietra pizzuta

Consigliamo vivamente di parcheggiare le autovetture all’interno del parcheggio (di cui si allega una foto dall’alto). Non salire oltre l’area di sosta: cerchiamo di evitare l’intralcio alla circolazione ma, soprattutto, facciamo due passi immersi nella Natura!

Altre foto relative all’evento Zero Gravity del 24 giugno:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continua a navigare