Tempo di lettura:

Spedizione Vigolana 2019

Abbiamo realizzato la prima spedizione targata BeeClimber, attrezzando una falesia mozzafiato situata in alta quota, al fianco di un bivacco d'alta classe: 4 giorni di libertà e divertimento, 9 corpi restituiti alla natura e alla essenzialità delle cose.

Abbiamo realizzato una spedizione! La prima di una lunga serie 🤞🏽di spedizioni targate BeeClimber. Ed è stata una figata pazzesca! Ecco qualche numero per darvi un’idea:

  • 9 persone
  • 4 giorni di spedizione
  • 2 temporali
  • 200 metri di corde
  • 7 vie chiodate
  • 25 chili per zaino
  • 1.000 metri di dislivello
  • 1 bivacco

La salita al bivacco Giacomelli

A luglio 2019 siamo saliti sotto le cime della Vigolana, ognuno con 27 kg di zaino – nonché alcuni piacevoli chili di una corda che ci passavamo ogni 20 minuti – per un dislivello di 1.000 m distribuito per 3 km di lunghezza, una salita continua che non ci ha concesso nulla, se non un breve momento di tregua in un punto panoramico a metà percorso.

Tutti gli sforzi sono però immediatamente ricompensati non appena intravedi il profilo del bellissimo bivacco Giacomelli, un gioiellino più simile ad un albergo 5 stelle che a un desolato bivacco di montagna.

spedizione-vigolana-2019

L’obbiettivo era chiaro, definito a valle tempo addietro dal nostro capo spedizione Francesco Maria Sauro, attrezzare la vecchia falesia in quota: «Anniversario ’90», un’imponente parete dolomitica che sovrasta, dall’alto dei suoi 2.000 m, la valle del lago di Caldonazzo e la città di Trento. Ci siamo immersi in uno spettacolo suggestivo dove siamo stati strappati via dalla civiltà con i suoi orpelli, le sue vanità, i suoi ritmi ossessivi; per 4 bellissimi giorni siamo stati riconsegnati integralmente alla natura.

La falesia “Anniversario ’90”

La falesia “Anniversario ’90 alla Vigolana” fu aperta originariamente da Giacomelli F. (il fratello Giambatta è colui a cui è dedicato il bivacco) e Bianchini A. negli anni ’90, con 5 itinerari a chiodi dal VI (6b) all’VIII- (7a). Come BeeClimber abbiamo deciso di aprire nuovi itinerari e rinnovare in ottica sportiva questa falesia coinvolgendo 9 persone tra chiodatori, scalatori puri, speleologi, e video operatori. Abbiamo dato alla luce 6 nuove vie, più altre ancora incomplete che verranno concluse nei prossimi mesi. Le potenzialità del luogo sono tuttavia enormi e ancora inesplorate, essendoci margine per forse più di 50 vie lungo tutto il dorso della falesia.

Foto della falesia Aniversario '90 alla Vigolana con le vie d'arrampicata disegnate sopra

Questa falesia è unica per più di una ragione: si trova in quota al termine di un sentiero impegnativo, offrendo all’avventore la possibilità di strapparsi alle quotidiane sicurezze e abitudini delle valli, per tutto il tempo che i propri viveri gli concederanno di pernottare nel meraviglioso bivacco Giacomelli. Si è così immersi in un contesto alpino dove le città restano irrimediabilmente distanti, puntini lontani di luci e colori.

Alcune note tecniche

Tutte le vie sono state attrezzate dall’alto. Prima della spedizione Francesco e Matteo, con il prezioso aiuto di Antonio “Giubi”, hanno risalito la parete fino a un sistema di cenge, posizionando delle corde fisse. Durante la spedizione, una volta posizionate le soste, le vie sono state provate in moulinette e chiodate.

Sono stati utilizzati fix da 10 in acciaio (Fixe). Le soste sono con catena e anello chiuso per cui portarsi ghiera per fare manovra.

La chiodatura di tutti gli itinerari è S1.

È stata fatta un’opera di pulizia e disgaggio, modesta per la verità, in quanto la qualità della roccia è ottima, in ogni caso prestare comunque attenzione a qualche scaglia.

Consigliata la corda da 70 mt per gli itinerari più a destra.

Ultimo dettaglio: ci siamo riportati a valle non solo i classici rifiuti, tipo scatolette e bottiglie, ma anche i nostri “bisogni”. Tutti quanti hanno accolto questa proposta positivamente, e così abbiamo fatto. Ai futuri avventori, quindi, si raccomanda la massima cura dell’ambiente sia all’esterno che dentro il bivacco, siamo sempre ospiti.

Hanno partecipato:

Francesco M. Sauro, responsabile spedizione; Lorenzo Cataldi, responsabile media; Fabrizio Salera, responsabile media; Matteo Burato, chiodatore/climber; Antonio Giovinazzo, chiodatore/logista; Alessandro Benazzato, speleo/logista; Riccardo Re, climber; Davide Sari, logista; Emanuele Penon, chiodatore/logista; Maya, rescue dog.

Seguici su fb: BeeClimber

Seguici su ig: beeclimber_people

6 thoughts on “Spedizione Vigolana 2019

    1. Ciao Rosario! Grazie per il tuo messaggio! Saremo nuovamente in Vigolana per il primo weekend di ottobre (sabato 4 e domenica 5…meteo permettendo), per continuare il lavoro iniziato. Se per nuovo, invece, intendi una spedizione in un altro luogo…ne stiamo discutendo 🙂
      A presto!
      BC

  1. Buongiorno,
    Sono Marco Giacomelli (SAT Vigolo Vattaro), vorrei fare qualche precisazione.
    La palestrina in questione è stata aperta da Giacomelli Fabio ( morto nel 2010 sul cerro torre) e da Bianchini Andrea entrambi soci della SAT di Vigolo Vattaro.
    Io stesso facevo sicura a Fabio sotto la via “nò spit”
    Sul libro scritto e pubblicato dalla sezione c’è una piccola relazione con foto.
    Se vi interessa ve le mando.
    Bene avete fatto a parlare anche dei “bisogni” in quanto, purtroppo anche per colpa di persone che non reputo degne di calpestare sentieri, i dintorni del bivacco lasciano a desiderare.
    /Users/marcogiacomelli/Desktop/IMG_1083.jpg
    Saluti Marco

    1. Grazie Marco per queste precisazioni, mandaci pure i tuoi contenuti!
      Sì, è vero, di persone non degne purtroppo ce ne sono molte. Crediamo nel nostro piccolo che l’unico mezzo sia continuare a comunicare “le buone maniere”. Ci auguriamo, infatti, che il nostro lavoro possa servire a tal fine. Buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continua a navigare